OGM

10. Lo sviluppo di varietà OGM ha portato “costi eccessivi” a causa di”attivisti anti-biotech ” e del sistema di norme…

Lynas sostiene che lo sviluppo di varietà OGM ha portato “costi eccessivi” a causa degli “attivisti anti-biotech ” e del sistema di norme che lui attribuisce alle “labirintiche politiche nazionali anti-biotech di paesi come la Francia e l’Austria”.

10
Lo sviluppo di varietà GM ha costi proibitivi a causa del modo con cui sono fatti e per l’ossessiva segretezza e la protezione brevettuale.

Il processo di selezione è davvero molto complicato e poiché c’è un alto tasso di fallimenti succede che molte linee vengano scartate prima della commercializzazione.

Un costo significativo è poi sostenuto per garantire e difendere il diritto di proprietà intellettuale.

Se ci si limita alla parte tecnica la selezione di colture convenzionali richiede un ciclo di 7-8 anni, rispetto ai 10 – 15 anni che passano dal momento iniziale alla sua diffusione per le colture GM.

Ciò non ha nulla a che fare con i terribili attivisti anti-OGM o col sistema normativo. In Europa il sistema normativo messo in atto dalla UE non è stato istigato o influenzato dalla Francia e dall’Austria, ma dall’intero insieme delle nazioni, con l’obiettivo di garantire che le colture GM, essendo senza precedenti e potenzialmente pericolose, non entrino nella catena alimentare fino a quando non hanno passato un processo di valutazione rigoroso.

Se Lynas pensa che questo sia irresponsabile, grazie a Dio non è lui il responsabile delle nostre scorte di cibo.

FONTE: http://www.gmfreecymru.org/pivotal_papers/lynas_school.html

 

Lynas cita in modo errato un recente rapporto commissionato dal gruppo commerciale dell’industria dei pesticidi, dicendo che esso documenta costi di circa  139 milioni di dollari per manovrare la legislazione nell’ambito dell’IG.

Al contrario, la relazione afferma che la grande maggioranza delle spese sono state sostenute per la Ricerca & Sviluppo ed altre voci, piuttosto che per la definizione di un accordo normativo.

La selezione naturale, che continua ad avere più successo in tutte le situazioni che cita Lynas – tolleranza alla siccità, aumento della resa, miglioramento dei nutrienti, resistenza ai parassiti e altro ancora – costa circa un milione di dollari per ogni tratto (genetico).

Il fallimento di tratti geneticamente ingegnerizzati, come per le patate dolci resistenti al virus in Africa, deve essere considerato più seriamente come una possibile spiegazione per la scarsità di tratti geneticamente industrializzati ad oggi disponibili. Per esempio, i costi di regolamentazione non possono spiegare il limitato successo nella produzione di organismi OGM tolleranti la siccità, o la mancanza di successo nella riduzione della domanda di fertilizzanti azotati o nell’aumento del rendimento. Gli OGM sono fonte di interesse per grandi aziende con ricchi portafogli che gestiscono a mercati potenzialmente enormi.

Non possono essere i costi di regolamentazione a costituire un ostacolo alla loro mancanza di sviluppo, nonostante il fatto che le aziende (e il mondo accademico che sarebbe felice di vendere i tratti genetici di successo a quelle imprese) vi abbiano lavorato per molti anni.


Link utili:

http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-07-117_en.htm  Questions and Answers on the Regulation of GMOs in the European Union GM biotech players outline their science roadmaps

http://www.sciencemediacentre.co.nz/2012/09/04/gm-biotech-players-outline-their-science-roadmaps/ The European Regulatory System

www.gmo-compass.org/eng/regulation/regulatory_process/156.european_regulatory_system_genetic_engineering.html Heinemann, J.A. Hope not Hype.

The future of agriculture guided by the International Assessment of Agricultural Knowledge, Science and Technology for Development. Penang: Third World Network; 2009

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.