OGM

12. Il movimento biologico è”negazionista”

12Lynas attacca il movimento biologico definendolo “negazionista” con un’antipatia nei confronti delle sostanze chimiche e perfino della scienza.

La Soil Association rifiuta alcuni prodotti chimici e alcune pratiche in quanto la scienza – e l’esperienza in campo degli agricoltori in tutto il mondo – ne dimostrano il conseguente danno.

Se una pratica o una sostanza sono nocive, non occorre un’analisi molto sofisticata di costi-benefici per suggerire che si dovrebbe smettere di usarli.

Il problema di Lynas è che sembra pensare solo in termini di produttività, come se questo si potesse isolare da quanto accade nel mondo reale.

In effetti, non ha senso massimizzare la produttività agricola (attraverso l’uso di colture GM o in qualsiasi altro modo) se viene poi compromessa la sostenibilità a lungo termine o se si perde la sicurezza alimentare o se la sovranità alimentare viene ceduta a qualche grande corporazione che ha la propria base a St. Louis nel Missouri.

Questo è esattamente il punto più e più volte sottolineato dalla IAASTD e da altre organizzazioni che analizzano l’aumento della popolazione mondiale e l’approvvigionamento alimentare.

 

FONTI: http://www.gmfreecymru.org/pivotal_papers/lynas_school.html 

 

 

Link utili:

http://www.soilassociation.org/whatisorganic/organicfarming/gmfree  Soil Association;

GM crops – the health effects, 2008 [PDF, 169 KB] http://www.soilassociation.org/LinkClick.aspx?fileticket=SqDvBO1pyEU%3D&tabid=390

GMO and pesticide use research – Soil Association comment 03 October 2012 http://www.soilassociation.org/news/newsstory/articleid/4512/gmo-and-pesticide-use-research-soil-association-comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.