OGM

21. Con tre trilioni di pasti GM consumati non c’è mai stato un solo caso di danno comprovato

21Lynas tuona come segue: “Il dibattito sugli OGM è terminato. E’ finita Non abbiamo più bisogno di discutere se sia o meno sicuro – più di quindici anni con tre trilioni di pasti GM consumati e non c’è mai stato un solo caso di danno comprovato”.

Tira in ballo il numero la cifra di “tre milioni di bilioni di pasti” fornitogli da parte dell’industria GM con la convinzione assoluta di qualcuno che non può essersi preso la briga di pensare da solo.

Se si fosse fermato per un attimo e avesse fatto qualche ricerca, si sarebbe reso conto che non c’è stato un solo progetto di ricerca epidemiologica circa gli effetti sugli esseri umani di una’alimentazione a base di OGM. Questo perché le corporazioni GM evitano disperatamente questo tipo di ricerca.

I componenti GM sono entrati così profondamente nella catena alimentare, in particolare nel Nord America, da rendere impossibile testare un gruppo di individui che consuma prodotti GM rispetto ad uno di controllo che non ha mai mangiato alimenti GM. In ogni caso gli effetti di consumare alimenti GM sono probabilmente cronici anziché acuti – il chè significa che non si manifesteranno in una fase precoce. Ciò non vuol dire che i cibi GM sono innocui – e in effetti la ricerca sulla tossicità di alimenti e mangimi GM suggerisce seri gravi danni fisiologici.

FONTE: http://www.gmfreecymru.org/pivotal_papers/lynas_school.html

 

 

Link utili:

Seralini and Science: an Open Letter, Independent Science News, October 2, 2012 http://independentsciencenews.org/health/seralini-and-science-nk603-rat-study-roundup/#comment-4292

Pusztai A. and Bardocz S. (2006). GMO in animal nutrition: potential benefits and risks. In: Biology of Nutrition in Growing Animals, eds. R. Mosenthin, J. Zentek and T. Zebrowska, Elsevier Limited, pp. 513-540. Schubert D.R. (2008) The problem with nutritionally enhanced plants. J Med Food., 11: 601-605. Dona A. and Arvanitoyannis I.S. (2009) Health Risks of Genetically Modified Foods. Crit Rev Food Sci Nutr., 49: 164–175. http://archive.scottish.parliament.uk/business/committees/historic/health/or-02/he02-3102.htm

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.