OGM

3. Le colture GM usano meno prodotti chimici rispetto alle varietà incrociate in modo convenzionale

Lynas afferma che il cotone e il mais resistenti ai parassiti (intende le varietà BT) hanno bisogno di meno insetticida rispetto alle varietà normali ed sostiene che le colture GM usano meno prodotti chimici rispetto alle varietà incrociate in modo convenzionale.

03
Le varietà BT hanno incorporato tossine che aumentano in modo significativo il carico ambientale di tossine.

Inizialmente si richiede una minore irrorazione di insetticidi chimici, ma quelle tossine incorporate hanno poi effetti importanti anche sulle specie non target e sull’ambiente, come dimostrano molte ricerche supportate da peer-review.

Per quanto riguarda l’uso complessivo della chimica (compresi erbicidi e insetticidi), ci sono prove schiaccianti che l’uso di sostanze chimiche nell’agricoltura GM è già di gran lunga superiore rispetto a quello nell’agricoltura convenzionale e che è in aumento inesorabile in quanto erbe infestanti e insetti nocivi sviluppano una resistenza a Roundup, Liberty e altre sostanze chimiche che sono parti essenziali del “pacchetto agricoltura GM.”

 FONTE: http://www.gmfreecymru.org/pivotal_papers/lynas_school.html


Un recente
studio di Charles Benbrook mostra che negli Stati Uniti, il più grande paese utilizzatore di prodotti OGM, l’uso dei pesticidi è aumentato notevolmente a causa delle sementi OGM resistenti agli erbicidi, della cattiva gestione e del sistema di monocultura che l’IG supporta.

Milioni di ettari di sementi resistenti al glifosate stanno causando un danno reale, ugualmente l’aumento dell’aratura (tillage) accelera l’erosione del suolo. E come Mortensen e colleghi hanno sottolineato, le prossime colture OGM, resistenti ai vecchi erbicidi spesso legati a danni agli agricoltori e braccianti, probabilmente porteranno ad un incremento nell’utilizzo di erbicidi.

La resistenza al Bt della diabrotica negli Stati Uniti, come Aaron Gassman ha dimostrato, rischia di aumentare l’uso di insetticidi. Insetti sempre più resistenti si stanno già sviluppando, come la piralide in Sud Africa e il bollworm in Cina.

Tutto questo è il riflesso di una tematica più ampia della scienza degli ecosistemi a livello di paesaggio, cosa che Lynas sembra non conoscere. L’IG è stata sviluppata in aggiunta all’agricoltura nella sua accezione di monocoltura e quindi risulta intrinsecamente vulnerabile ai danni dei parassiti e alla loro resistenza ed è meno resiliente agli impatti del cambiamento climatico

FONTE: http://blog.ucsusa.org/science-dogma-and-mark-lynas/

 

 

Link utili:

Science News: ‘Superweeds’ Linked to Rising Herbicide Use in GM Crops, Study Finds http://www.sciencedaily.com/releases/2012/10/121002092839.htm Oct. 2, 2012

Pesticide Use Rises as Herbicide-resistant Weeds Undermine Performance of Major GE Crops, New WSU Study Shows Washington State University, 1 October 2012 http://cahnrsnews.wsu.edu/2012/10/01/pesticide-use-rises-as-herbicide-resistant-weeds-undermine-performance-of-major-ge-crops-new-wsu-study-shows/

http://uk.reuters.com/article/2012/10/02/us-usa-study-pesticides-idUKBRE89100X20121002  Impacts of genetically engineered crops on pesticide use in the U.S. – the first sixteen years — by Charles M. Benbrook Environmental Sciences Europe, Vol. 24:24 doi:10.1186/2190-4715-24-24, 28 September 2012

http://www.enveurope.com/content/24/1/24/abstract   Heinemann, J.A. Hope not Hype. The future of agriculture guided by the International Assessment of Agricultural Knowledge, Science and Technology for Development. Penang: Third World Network; 2009 Rosi-Marshall, E.J.; Tank, J.L.; Royer, T.V.; Whiles, M.R.; Evans-White, M.; Chambers, C., et al. Toxins in transgenic crop byproducts may affect headwater stream ecosystems. Proc Natl Acad Sci USA. 104:16204-16208; 2007

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.