OGM

9. Le colture GM sono in grado di risolvere i grandi problemi della fame nel mondo e dell’aumento della popolazione

Lynas racconta che le colture GM siano in grado di risolvere i grandi problemi della fame nel mondo e dell’aumento della popolazione ed è concorde con Norman Borlaug quando quest’ultimo afferma che coloro che si oppongono alle biotecnologie sono in qualche modo responsabili dell’aumento delle carestie, dell’uccisione di persone innocenti e della “crisi della biodiversità globale”.

09

Senza entrare negli effetti collaterali della “Green Revolution” è oggi ampiamente riconosciuto che la crisi alimentare globale non è un problema di sotto-produzione, ma un problema che va risolto attraverso riforme politiche, sociali ed economiche.

E ‘una questione attribuibile ad una mancanza di volontà, non a una mancanza di tecnologia o di colture miracolose.

Il rapporto IAASTD del 2008 ha assegnato un ruolo minimo o nullo alle colture GM in un mondo futuro in cui ci sia maggiore sovranità alimentare, maggiore sicurezza, sostenibilità e tutela ambientale.

Se Lynas pensa che un mondo pieno di colture GM proteggerà la biodiversità è stato davvero mal informato, dal momento che le monocolture GM non solo sono associate all’eliminazione sistematica di varietà autoctone di colture localmente adattate, ma anche – attraverso irrorazioni e altre tecniche gestionali – ai danni impressionanti all’ecosistema.

 FONTE: http://www.gmfreecymru.org/pivotal_papers/lynas_school.html

 

 

Come è stato dimostrato in molti studi l’Ingegneria Genetica (IG) può portare un contributo, ma la selezione naturale continua a superare l’IG e probabilmente continuerà a farlo e l’agroecologia si presta a risolvere meglio molti di questi problemi, in particolare quelli relativi all’eccessiva dipendenza dalle fonti energetiche limitate e da pesticidi, inoltre mostra caratteri di resilienza di fronte ai cambiamenti climatici.
Lynas dovrebbe leggere l’opera di Matt Liebman alla Iowa State University e di Jules Pretty dell’Università di Essex, per citarne alcuni, o il rapporto internazionale dello IAASTD, scritto da diverse centinaia di scienziati e altri esperti

FONTE: http://blog.ucsusa.org/science-dogma-and-mark-lynas/

 

Link utili:

IAASTD, 2008, ‘Towards Multifunctional agriculture for Social, Environmental and Economic Sustainability http://www.panna.org/sites/default/files/GMOBriefFINAL_2.pdf    Biotechnology and Sustainable Development Findings from the UN-led International Assessment of Agricultural Knowledge, Science and Technology for Development Options for Action Hoffman, U.

Assuring food security in developing countries under the challenges of climate change: key trade and development issues of a fundamental transformation of agriculture: United Nations Conference on Trade and Development; http://unctad.org/en/Docs/osgdp20111_en.pdf;

2011 Kiers, E.T.; Leakey, R.R.B.; Izac, A.-M.; Heinemann, J.A.; Rosenthal, E.; Nathan, D., et al. Agriculture at a crossroads. Science. 320:320-321; 2008 IAASTD. http://www.weltagrarbericht.de/reports/Global_Report/Global_content.html Agriculture at a Crossroads: The Synthesis Report of the International Assessment of Agricultural Knowledge, Science and Technology for Development. In: McIntyre BD, Herren HR, Wakhungu J, Watson RT, eds. International Assessment of Agricultural Knowledge, Science and Technology for Development. Washington, D.C.: Island Press; 2009a IAASTD ed. International Assessment of Agricultural Knowledge, Science and Technology for Development. Washington, D.C.: Island Press; 2009b

http://www.ucsusa.org/food_and_agriculture/our-failing-food-system/genetic-engineering/high-and-dry.html

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.